Normative e disposizioni recenti in prov. di Como.

A seguito della riforma istituzionale attuata con legge 56/2014 (“Delrio”) e con le successive leggi regionali 19/2015, 32/2015 e 7/2016, dal primo aprile 2016 le funzioni in materia di pesca precedentemente svolte dalle Province di Como e Varese sono passate a Regione Lombardia, che le esercita tramite la struttura Agricoltura, Foreste, Caccia e Pesca dell’UTR Insubria.
Ufficio Territoriale Regionale (UTR) Insubria

La novità del 2017:
La licenza di pesca consiste nella ricevuta del versamento di € 23,00 che deve essere fatto a Regione Lombardia tramite bollettino postale o bonifico bancario. Per il bollettino postale si deve utilizzare il conto corrente n° 25911207 , mentre per il bonifico bancario il codice IBAN IT 95 D030 6909 7901 0000 0300047, codice bic/swift (per bonifici extra CEE): BCITITMM, indicando nella causale: “licenza di pesca” e nome e cognome del richiedente.
Per i dettagli consultare il regolamento presente sulla cartina del pescatore (File PDF) scaricabile al seguente link: Cartina del pescatore e regolamento provincia di Como anno 2017

-----------------------------------------------------------------------------------------------

Rilascio permesso di pesca:

L’APS COMO FIPSAS ha in concessione l’esercizio della pesca dilettantistica nelle seguenti acque
della provincia di Como:
- Lago di Como (pesca dalla barca): tutta la superficie lacustre
- Lago di Como (pesca da riva): tutti i tratti dove non è consentita la pesca professionale (le zone di tutela ittica e le zone riservate alla pesca dilettantistica elencate al capitolo 5.3 e 5.4 di questo documento)
- Lago di Lugano: tutta la superficie lacustre, tranne il tratto antistante il campeggio di Rescia (diritto privato di pesca)
- Lago di Alserio
- Lago Darengo e tutti i torrenti della fascia alpina e prealpina (ovvero le acque di tipo B elencate al punto 3 di questo libretto)


Per pescare nelle acque in gestione all’APS COMO bisogna essere associati alla FIPSAS ed essere in possesso del tesserino segnacatture.

Per i dettagli cliccare qui: APS Como

Per informazioni:

APS Como - via Don Bosco 8, Lora, Como, sopra il “Baretto”.

Puoi scriverci all’indirizzo mail info@aps-como.it o telefonarci al n. 031.302747 oppure al cell. 331.7619687

---------------------------------------------------------------------

ATTENZIONE:  DAL 2016 IL TESSERINO SEGNAPESCI SERVE ANCHE PER LA PESCA DA RIVA, VIENE CONSEGNATO GRATUITAMENTE PRESSO I PUNTI INDICATI, MENTRE PER LA PESCA IN TORRENTE E DALLA BARCA DEV'ESSERE RICHIESTO PRESENTANDO DUPLICE COPIA DI RICEVUTA DI  VERSAMENTO DI 50 EURO.


In seguito la  corretta procedura per poter ottenere il permesso di pesca annuale (50 euro), che serve per la pesca dalla barca e nei torrenti della provincia di Como

ATTENZIONE!! senza il permesso (libretto) non si può pescare, perchè viene utilizzato per segnare altre specie ittiche come i persici, lucci, ecc.

--------------------------------------------------------------------------------

Per poter pescare dalla barca o sui torrenti della provincia di Como, bisogna essere in possesso di regolare licenza di pesca, del versamento o della tessera di affiliazione alla FIPSAS e del versamento di 50 euro per il permesso annuale, in alternativa il permesso giornaliero di 10 euro.


La prima cosa da fare è il versamento di 50 euro sul ccp. n° 40416463, intestato ad APS – COMO, (i bollettini sono disponibili presso i punti di distribuzione dei permessi, vedere regolamento pesca 2017

Una volta in possesso dei versamenti ci si reca in uno dei punti di distribuzione convenzionato con le varie ricevute e si richiede il permesso di pesca che consiste in un libretto segna-catture al quale sarà allegata la ricevuta di versamento della quota annuale.
Chi è in possesso del vecchio tesserino segna-catture lo consegna al ritiro del nuovo.

Qui sotto il libretto segna-catture, quello del 2016 è  più piccolo, mentre sono cambiate le quote di coregoni e persici che si possono pescare, vedere regolamento

Il nuovo libretto segnacatture, serve per la pesca dalla riva, dalla barca e nei torrenti di tutta la provincia di Como, sul libretto sono segnate varie specie ittiche per le quali va appunto segnata la cattura ed è diviso in due sezioni, la prima  è per la pesca dalla barca e dalla metà in poi c'è la sezione per la pesca in torrente.
Le catture di trote varie, luccio, lucioperca, salmerino, coregone, temolo, vanno segnate alla prima cattura trattenuta, provvedendo a segnare la data, il luogo di pesca e il pesce, se ci si sposta in altra località si dovrà barrare la riga precedente dopo l'ultima cattura e continuare a segnare utilizzando la riga sotto e così via, rispettando i limiti di catture previsti dal regolamento.
E' inoltre prevista una casella per segnare il numero di persici reali, questa va compilata nel caso di catture a fine pesca, tassativamente prima di scendere dalla barca per chi pesca da natante e prima di chiudere le canne per chi pesca dalla riva.

Nel caso di pesca in movimento come per la molagna o la cavedanera si può inserire un'indicazione generica come da 1° esempio ( Lario - Centro lago) di pag.1 del libretto, vedi sotto.

Qui sotto le pagine principali ( 1 e 2 ) per la pesca dalla barca, ( 17 e 18 ) per la pesca in torrente, con gli esempi per la compilazione: